Vai direttamente ai contenuti

Rimborso bollo auto

Regione Lombardia

Rimborso Bollo Auto
Quando è possibile richiederlo e come fare

È possibile chiedere il rimborso totale o parziale della tassa versata in caso di:

  • pagamento doppio (il versamento è stato effettuato due volte per lo stesso veicolo e per il medesimo periodo di imposta)
  •  pagamento effettuato per un importo superiore al dovuto (in base agli elementi fiscali del veicolo e al periodo di riferimento per il quale è stata corrisposta la tassa)
  • pagamento errato o non dovuto (a seguito del riconoscimento dell’esenzione prevista per le persone disabili o per i soggetti cui il disabile risulta essere fiscalmente a carico, la tassa non doveva essere corrisposta)
  • pagamento effettuato per veicolo oggetto di furto/esportazione/demolizione (è previsto il rimborso della frazione del versamento non fruita a seguito dell’evento interruttivo. L’importo rimborsabile, calcolato in dodicesimi, decorre dal mese in cui si è verificato l’evento (es: l’annotazione al PRA per l’esportazione) fino al mese di scadenza del periodo di validità. Non è previsto il rimborso quando l’evento si verifica nell’ultimo mese di validità. In caso di furto o esportazione all’estero, ai fini del rimborso, è indispensabile che siano già state presentate al PRA le relative formalità).

In caso di errore formale al momento del pagamento, in alternativa al rimborso, è possibile chiedere la rettifica dei dati erroneamente indicati, contattando il Call Center tassa auto al numero 02-2332.7892.


Il rimborso non è previsto quando:

  •  il veicolo viene venduto prima della scadenza della tassa. Il nuovo proprietario non dovrà pagare nulla fino alla scadenza successiva.
  •  il pagamento è relativo a tassa di circolazione (veicoli ultratrentennali e rimorchi)
  •  la somma spettante è inferiore a EUR 15,01.

Come avviene il rimborso
Il rimborso sarà effettuato mediante accredito sul c/c bancario o banco posta indicato dal richiedente. Qualora il richiedente nella richiesta di rimborso non indichi il codice IBAN del proprio conto corrente, verrà inviato un bonifico di circolarità, esigibile presso tutte le filiali di Banca Intesa, le cui spese di spedizione saranno detratte dall’importo erogato a titolo di rimborso.
Il proprietario del veicolo o il titolare del diritto reale di godimento deve compilare e sottoscrivere l’apposito modulo allegando la fotocopia del proprio documento di identità.
La domanda, completa della documentazione richiesta (per il dettaglio vedi modulo), deve essere presentata entro il 31 dicembre del terzo anno successivo alla data in cui il pagamento è stato effettuato:

  • on line dall’Area Personale Tributi, accedendo alla sezione "Modulistica", se si dispone di SPID, PIN della "Tessera Sanitaria - Carta Nazionale dei Servizi" o OTP (attenzione: dal 28 febbraio 2021 tutte le Pubbliche Amministrazioni non possono più rilasciare nuove credenziali del tipo OTP, e a partire dal 30 settembre 2021 non sarà più possibile utilizzare tale modalità per accedere ai servizi online, neanche per chi la adoperava in precedenza. Per maggiori informazioni consulta questa pagina).
  • per posta ordinaria: a Regione Lombardia - Direzione Centrale Bilancio e Finanza - U.O. Tutela delle Entrate Tributarie Regionali - Piazza Città di Lombardia, 1 - 20124 Milano
  • esclusivamente per i titolari di casella di posta elettronica certificata (PEC), a presidenza@pec.regione.lombardia.it. In questo caso, se l’istanza e i relativi allegati sono sottoscritti con firma digitale, non è necessario allegare copia del documento d’identità.
  •  a mano presso:
  1. AC Cremona o altre delgazioni ACI;
  2. gli studi di consulenza automobilistica autorizzati da Regione;
  3. gli Uffici di Protocollo di Regione Lombardia.

Il rimborso della tassa può essere chiesto anche dagli eredi ma solo se l’evento che ha determinato il venir meno del possesso del veicolo è intervenuto quando l’intestatario era ancora in vita. In questo caso chi presenta la domanda dovrà allegare una dichiarazione sostitutiva in cui dichiara di aver accettato l’eredità e di essere unico erede ovvero, in presenza di più eredi, fornire le generalità degli altri eredi che, a loro volta, dovranno sottoscrivere una dichiarazione di rinuncia al credito.
In caso di locazione finanziaria (leasing), per rimborsi relativi a periodi di imposta con decorrenza precedente al 1° gennaio 2016, dichiarazione di disinteressenza (rinuncia al credito da parte del locatario o della società di leasing a favore del soggetto coobbligato)

Alla domanda di rimborso deve essere allegata la seguente documentazione:

in caso di doppio pagamento

  • originale della ricevuta di versamento del bollo da rimborsare;
  • fotocopia della ricevuta di versamento del bollo valido;
  • fotocopia della carta di circolazione;

in caso di pagamento in eccesso

  • fotocopia della ricevuta di versamento del bollo pagato in eccesso;
  • fotocopia della carta di circolazione;

in caso di versamento non dovuto

  • originale della ricevuta di versamento del bollo da rimborsare;
  • fotocopia dell’atto da cui risulti che il pagamento non è dovuto (es.: denuncia di furto, copia dell’atto di vendita, certificato di avvenuta consegna per la demolizione, ecc.).

Termini e conclusioni procedimento

  • Consegnando la richiesta presso AC Cremona o altre delgazioni ACI o studi di consulenza viene rilasciata una ricevuta con l’esito della lavorazione della domanda e il procedimento si conclude il giorno della lavorazione e comunque non oltre 60 giorni. Se la domanda non può essere accolta, in un secondo momento, Regione Lombardia invierà al richiedente il provvedimento di ricusazione con la relativa motivazione.
  • Se la domanda è inviata agli uffici di Regione, il procedimento si conclude entro 180 giorni dalla data di protocollazione.

I termini del procedimento si interrompono nel caso in cui la documentazione prodotta risulti insufficiente. Regione Lombardia comunica, a mezzo raccomandata A./R, la carenza di documentazione all’interessato che, entro 10 giorni dal ricevimento della comunicazione, è tenuto ad adempiere.
Qualora l’esito dovesse risultare negativo l’interessato ne riceverà comunicazione con lettera raccomandata.

INFORMAZIONI E CONTATTI
Call Center Regiona Lombardia
02-2332.7892, attivo dal lunedì al venerdì (festivi esclusi) dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00)

 

Call Center AC Cremona
0372-419111, attivo Lunedì Martedì Giovedì dalle 14:30 alle 16:30 e Mercoledì e Venerdì dalle 13:00 alle 15:00 (premere interno 4)

 

[Scarica qui il modulo di richiesta rimborso->http://www.cremona.aci.it/IMG/UserFiles/Files/istanza di rimborso.pdf]

 

Per ulteriori informazioni vai sul sito:
https://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioProcedimento/servizi-e-informazioni/cittadini/tributi-e-canoni/Bollo-auto/richiesta-rimborso-tasssa-auto/richiesta-rimborso