Vai direttamente ai contenuti

Home > Auto: esenzioni, rimborsi e revisione > Esenzione bollo auto

Esenzione bollo auto

Regione Lombardia
Esenzione Bollo Auto
Quando è possibile richiederla e come

È possibile chiedere l’esenzione della tassa automobilistica in questi casi:
1. Esenzione bollo auto per persone con disabilità:
il pagamento della tassa automobilistica non è dovuto per i veicoli intestati a persona con disabilità o a persona a cui il disabile risulta essere a carico.
2. Esenzione per veicoli storici e veicoli ultratrentennali:
i veicoli di interesse storico iscritti negli appositi registri, nonché i veicoli trentennali, sono esenti dal pagamento del bollo auto;
3. Esenzione bollo per acquisto auto a basse emissioni e contributi per la demolizione:
Contributo di 90 euro per la demolizione di veicoli inquinanti ed esenzione triennale dal bollo se si sostituiscono con auto EURO 5 o 6, a benzina o bifuel (benzina/GPL o benzina/metano), ibrida (benzina/elettrica). Per le auto ibride, in assenza di rottamazione, il bollo si riduce del 50% per 5 anni. Esenzione permanente per quelle a idrogeno.
In questo articolo tratteremo nello specifico l’esenzione per disabili, per tutte le altre esenzione cliccate sull’elenco sopra riportato e verrete indirizzati alla specifica pagina sul sito di Regione Lombardia.

ESENZIONE BOLLO AUTO PER PERSONE DISABILI
L’esenzione dal pagamento della tassa automobilistica è prevista in caso di:

  • disabilità ai sensi dell’art. 3, comma 3, della legge 104/1992
  • handicap psichico o mentale di gravità tale da aver determinato il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento
  • persone non vedenti o sordomute assolute
  • persone invalide pluriamputate
  • persone invalide per ridotte o impedite capacità motorie limitatamente ai veicoli di proprietà delle stesse adattati, in funzione dell’invalidità accertata dalle competenti commissioni mediche pubbliche (patente speciale). L’adattamento del veicolo deve risultare dalla carta di circolazione. L’adattamento del veicolo prodotto in serie deve rispondere alle prescrizioni di guida contenute nella patente speciale dell’invalido (in questo caso l’esenzione decorre dalla data dell’annotazione dell’adattamento nella carta di circolazione).

L’esenzione è riconosciuta, limitatamente ad un solo veicolo, alla persona disabile o al soggetto cui il disabile risulta essere fiscalmente a carico. Quest’ultima condizione, dichiarata in regime di autocertificazione, è soggetta a successiva verifica da parte della struttura tributaria di Regione Lombardia.


La cilindrata del veicolo oggetto di esenzione non deve essere superiore a:

  • 2000 cc, se alimentato a benzina o ad alimentazione combinata - es. benzina/gpl, benzina/metano
  • 2800 cc, se alimentato a gasolio.

L’esenzione viene riconosciuta, tramite apposita comunicazione a firma del dirigente responsabile, a decorrere dall’inizio del periodo d’imposta in corso al momento della richiesta di accertamento delle condizioni di disabilità alla Commissione medica dell’ATS da parte del cittadino o dalla data di aggiornamento della carta di circolazione, nel caso di obbligo di adattamento del veicolo.

Esempio:

  • periodo di imposta maggio 2019 - aprile 2020
  •  data richiesta di accertamento disabilità: 15 dicembre 2019
  • data seduta commissione medica in cui vengono riconosciuti i requisiti necessari all’esenzione: marzo 2020
  • decorrenza esenzione: 1 maggio 2019

È possibile chiedere il rimborso della tassa già corrisposta. Vedi modulo allegato a fondo pagina.
L’esenzione non viene riconosciuta nel caso in cui non ricorrano le condizioni di disabilità o il veicolo non presenti le caratteristiche tecniche previste dalla normativa.

TRASFERIMENTO ESENZIONE SU ALTRO VEICOLO

L’esenzione può essere trasferita su altro veicolo di proprietà della persona disabile o del soggetto cui il disabile risulta essere fiscalmente a carico solo trascorsi quattro anni dalla data del riconoscimento dell’esenzione, salvo il caso in cui il veicolo precedentemente esentato sia stato venduto, demolito o rubato. Il passaggio dell’esenzione avviene senza interruzioni se la perdita del possesso si verifica entro il termine di scadenza per il pagamento della tassa automobilistica per il nuovo veicolo.


La richiesta deve essere inoltrata:

  • online, dall’Area Personale Tributi, da coloro che dispongono di SPID, Tessera Sanitaria con PIN o OTP (attenzione: dal 28 febbraio 2021 tutte le Pubbliche Amministrazioni non possono più rilasciare nuove credenziali del tipo OTP, e a partire dal 30 settembre 2021 non sarà più possibile utilizzare tale modalità per accedere ai servizi online, neanche per chi la adoperava in precedenza. Per maggiori informazioni consulta questa pagina),
  • utilizzando il modulo allegato a fondo pagina con le modalità in esso indicate.

Il trasferimento dell’esenzione per reimmatricolazione di un veicolo transita, direttamente e senza interruzioni, negli archivi della tassa automobilistica sulla nuova targa.

CESSAZIONE DELL’ESENZIONE
Qualora vengano meno i requisiti per usufruire dell’esenzione dal pagamento della tassa, occorre presentare, entro 30 giorni dal verificarsi della variazione, 90 in caso di decesso, apposita comunicazione, utilizzando il modulo sotto allegato.


Il modulo deve essere:

  • consegnato presso AC Cremona o altre delegazioni ACI o presso altri studi di consulenza autorizzati da Regione Lombardia;
  • inviato, tramite posta ordinaria, a: Regione Lombardia - UO Tutela delle Entrate Tributarie Regionali Piazza Città di Lombardia n.1 - 20124 Milano

COME PRESENTARE RICHIESTA DI ESENZIONE
La domanda redatta sull’apposito modulo e corredata dalla documentazione su questo indicata, può essere :

  • trasmessa online attraverso l’Area Personale Tributi cui si accede solo con SPID, PIN della CNS (Carta Nazionale dei Servizi).
  • presentata gratuitamente presso AC Cremona o altre delegazioni ACI o presso altri studi di consulenza autorizzati da Regione Lombardia;
  • inviato, tramite posta ordinaria, a: Regione Lombardia - UO Tutela delle Entrate Tributarie Regionali Piazza Città di Lombardia n.1 - 20124 Milano;
  • inviata dalla casella di posta elettronica certificata (PEC) del richiedente, a presidenza@pec.regione.lombardia.it. Se l’istanza e i relativi allegati sono sottoscritti con firma digitale non è necessario allegare copia del documento d’identità. Le istanze che perverranno da caselle di posta elettronica ordinaria saranno scartate.

INFORMAZIONI E CONTATTI
Call Center Regiona Lombardia
02-2332.7892, attivo dal lunedì al venerdì (festivi esclusi) dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00)

Call Center AC Cremona
0372-419111, attivo Lunedì Martedì Giovedì dalle 14:30 alle 16:30 e Mercoledì e Venerdì dalle 13:00 alle 15:00 (premere interno 4)

TERMINI E CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO

  • Per le domande presentate presso AC Cremona o altre delegazioni ACI o presso altri studi di consulenza autorizzati da Regione Lombardia, in caso di accoglimento, il procedimento avrà conclusione immediata mentre in caso di rigetto il procedimento si concluderà nel termine massimo di 60 giorni.
  • Per le domande inviate per posta o presentate presso gli Uffici di Protocollo di Regione Lombardia, il procedimento si concluderà nel termine massimo di 60 giorni dalla data di protocollazione, mentre in caso di rigetto il termine massimo è fissato in 90 giorni.

Nel caso in cui la documentazione prodotta sia insufficiente, Regione Lombardia comunica, con raccomandata A.R., la carenza di documentazione all’interessato che dovrà adempiere a quanto richiesto entro 10 giorni dal ricevimento della raccomandata.
Qualora l’esenzione venga riconosciuta, il cittadino riceverà un’apposita comunicazione a firma del dirigente responsabile. Il diritto all’esenzione decorre dalla data della richiesta di accertamento dell’invalidità presentata all’INPS.
L’eventuale rigetto della domanda viene comunicato a mezzo raccomandata A.R. a firma del dirigente responsabile.

Scarica qui il modulo di ISTANZA DI ESENZIONE
Scarica qui il modulo di TRASFERIMENTO DI ESENZIONE
Scarica qui il modulo di CESSAZIONE DI ESENZIONE

Per ulteriori informazioni vai sul sito:
https://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/servizi-e-informazioni/cittadini/tributi-e-canoni/bollo-auto/agevolazioni